Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

«L’italiano è un posto dove ci piove dentro». Conversazioni sulla lingua e sui dialetti: “Tra i gorghi dell’italiano: riflessioni su cambiamenti linguistici in atto”, conferenza di Vera Gheno (#IICMONTREALWEBINARSERIES)

Data:

03/11/2020


«L’italiano è un posto dove ci piove dentro». Conversazioni sulla lingua e sui dialetti: “Tra i gorghi dell’italiano: riflessioni su cambiamenti linguistici in atto”, conferenza di Vera Gheno (#IICMONTREALWEBINARSERIES)

L’Istituto Italiano di Cultura e il Department of Classics, Modern Languages and Linguistics di Concordia University, nell’ambito della serie di conferenze intitolata “L’italiano è un posto dove ci piove dentro. Conversazioni sulla lingua e sui dialetti”, sono lieti di presentare la conferenza di Vera Gheno intitolata “Tra i gorghi dell’italiano: riflessioni su cambiamenti linguistici in atto”. Francesco D’Arelli, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, e Dario Brancato, professore di Concordia University, presentano i temi della conferenza e moderano il dibattito.

Martedì, 3 novembre 2020, 14:00 (Montréal), 20:00 (Roma)

Registrazione obbligatoria

Da quando l’italiano è diventato la lingua degli italiani, esso è stato evidentemente soggetto a cambiamenti sempre più veloci e non di rado destabilizzanti, almeno per il parlante comune. Esploriamo il percorso tutt’altro che lineare del nostro idioma, soffermandoci su temi caldi come la lingua dei social, il linguaggio giovanile, l’ingresso massiccio di forestierismi e le questioni di genere.

Vera Gheno, sociolinguista specializzata in comunicazione digitale e traduttrice dall’ungherese, ha collaborato per vent’anni con l’Accademia della Crusca. Attualmente lavora con la casa editrice Zanichelli. Insegna come docente a contratto all’Università degli Studi di Firenze e alla LUMSA a Roma. La sua prima monografia è del 2016: Guida pratica all’italiano scritto (senza diventare grammarnazi); del 2017 è Social-linguistica. Italiano e italiani dei social network (entrambi per Franco Cesati Editore). Nel 2018 è stata coautrice di Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello (Longanesi). Nel 2019 ha dato alle stampe: Potere alle parole. Perché usarle meglio (Einaudi), La tesi di laurea. Ricerca, scrittura e revisione per chiudere in bellezza (Zanichelli), Prima l'italiano. Come scrivere bene, parlare meglio e non fare brutte figure (Newton Compton), Femminili singolari. Il femminismo è nelle parole (EffeQu); è del 28 aprile 2020 l’ebook per Longanesi Parole contro la paura. Istantanee dall’isolamento. Dal 14 settembre conduce, con Carlo Cianetti, il programma di Radio1Rai Linguacce, in onda dal lunedì al venerdì dalle 15:30 alle 16:00.

Dario Brancato è Professore Associato di Letteratura Italiana alla Concordia University di Montreal. È un esperto di letteratura e cultura del Rinascimento fiorentino, di ricezione dei Classici (in particolare Boezio ed Aristotele) nel Medioevo e Rinascimento, e di linguistica e dialettologia italiana. Ha in attivo numerose pubblicazioni – articoli e una monografia (Il Boezio di Benedetto Varchi. Edizione critica del volgarizzamento della “Consolatio Philosophiae” (1551), Olschki, 2018) – e collabora con vari centri di ricerca in Europa e America del Nord. Nel 2014-15 ha ricevuto una prestigiosa borsa presso Villa I Tatti a Firenze (Harvard University).

Informazioni

Data: Mar 3 Nov 2020

Orario: Alle 14:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Montréal

In collaborazione con : Department of Classics, Modern Languages and Lingu

Ingresso : Libero


1480