Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Fare Cinema 2020: “L’Art libre” di un artista contemporaneo, Francesco Camillo Giorgino, alias ‘Millo’ e di un regista, Luigi Capasso (IIC MONTREAL WEBINAR SERIES) #FareCinema

Data:

19/06/2020


Fare Cinema 2020: “L’Art libre” di un artista contemporaneo, Francesco Camillo Giorgino, alias ‘Millo’ e di un regista, Luigi Capasso (IIC MONTREAL WEBINAR SERIES) #FareCinema

L’Istituto Italiano di Cultura di Montréal, nell’ambito della 3 a edizione della rassegna “Fare Cinema 2020”, programmata dal 15 al 21 giugno, presenta l’esperienza artistica di Millo, autore, fra altro, nel 2018 anche di un incantevole murales a Montréal, divenuta narrazione del film-documentario “Art libre” di Luigi Capasso, un’opera presentata alla 38a edizione del prestigioso Festival International du Film sur l’Art (FIFA) di Montréal (17-29 marzo 2020). Alla presentazione e al dibattito, offerti con un Webinar, partecipano lo stesso artista Millo, il regista Luigi Capasso, il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Montréal, Francesco D’Arelli, e il pubblico registrato.

Venerdì, 19 giugno 2020, 2:30 pm EST (20:30, Roma)

Registrazione obbligatoria

Trailer

L’evento è al contempo il primo appuntamento di un programma di Webinar intitolato “L’arte sotto il cielo” e dedicato all’arte urbana contemporanea, un’espressione vivissima delle nuove generazioni di artisti italiani. Quest’arte nutre anche un’aspirazione alla libertà creativa dei giovani, che sfugge al mercato e agli utili prodotti da tutta l’arte contemporanea non musealizzata e appannaggio esclusivo di collezionisti, galleristi e critici d’arte. Quest’arte, inoltre, restituisce all’opera artistica il senso originario del suo essere nel mondo: vivere gli spazi della vita quotidiana – siano piazze, palazzi, luoghi di culto… L’arte di strada in definitiva vive la propria vita tra le vite comuni di tutti i giorni, perché è lì sul muro, uno spazio che non ha bisogno d’essere aperto o chiuso al pubblico, protetto, ma come altro anche alla mercé delle ingiurie del tempo.

Fare cinema”: un’azione di sistema, ideata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con la finalità di promuovere all’estero, grazie alla rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura, la produzione cinematografica italiana di qualità. Un progetto ambizioso che, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, si avvale di una strategia pluriennale e della partecipazione di attori pubblici e privati dell’industria cinematografica italiana, in particolare di ANICA e Istituto Luce-Cinecittà. “Fare Cinema” è una delle principali azioni strategiche del Piano di promozione integrata “Vivere ALL’Italiana”.

Francesco Camillo Giorgino, in arte Millo, nasce a Mesagne provincia di Brindisi nel 1979. Frequenta a Mesagne il liceo scientifico e si trasferisce a Pescara a 18 anni per conseguire la laurea con il massimo dei voti presso la facoltà di Architettura. Da sempre appassionato e instancabile disegnatore, dopo gli studi porta avanti una personale ricerca estetica nel campo della pittura, concentrandosi sul rapporto tra lo spazio e l'individuo muovendosi dalla micro alla macroscala. Si concentra nell’ultima decade nella produzione di opere murarie di grandi dimensioni che lo hanno reso noto e lo hanno portato in quasi tutto il mondo. Ha preso parte a diversi festival di street art e ad eventi non governativi e le sue opere oggi sono visibili, in Cina, India , Australia, Thailandia, Polinesia, Nuova Zelanda, Cile, Argentina, Bolivia, Polinesia, Messico, California, Canada, Inghilterra, Spagna, Portogallo,Marocco, Olanda, Belgio, Svizzera, Lussemburgo, Germania, Svezia, Norvegia, Finlandia, Polonia, Ucraina, Russia, Bielorussia, Lituania, Georgia, Cipro, Grecia, ed Italia. Oltre ad una produzione che vanta oltre 120 opere murarie sparse per il globo, realizza anche lavori su tela che invece sono stati esibiti a Londra, Chicago, Rio De Janeiro, Parigi, Los Angeles Roma e Milano.

Luigi Capasso è un regista italiano. Si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Napoli con una laurea in pittura e una specialistica in arte pubblica. Le sue opere sono una messa in scena dove spazio, luce e azione si fondono armoniosamente per comunicare storie e visioni della realtà attuale. Nel 2013 si trasferisce a Montréal con la sua compagna Sara. Il suo primo cortometraggio, Distance, è stato selezionato in vari festival in Europa e in America del Nord come il Festival International du Film sur l’Art (FIFA) de Montréal e il Food Film Festival à New York. Distance  ha anche vinto il premio per miglior cortometraggio al Devour film festival a Wolfville, in Nuova Scozia.

farecinema 2020

Informazioni

Data: Ven 19 Giu 2020

Orario: Alle 14:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Montréal

Ingresso : Libero


1416