Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Fare Cinema 2020: “Film e documentari” e “Cortometraggi italiani indipendenti”

Data:

15/06/2020


Fare Cinema 2020: “Film e documentari” e  “Cortometraggi italiani indipendenti”

L’Istituto Italiano di Cultura di Montréal, nell’ambito della 3a edizione della rassegna “Fare Cinema 2020”, programmata dal 15 al 21 giugno, presenta una sezione dedicata ai “Cortometraggi italiani indipendenti” e una dedicata ai “Film e documentari di produzione”.

Questi i cortometraggi disponibili con sottotitoli dal 15 al 21 giugno :

Le Metamorfosi di Giuseppe Carrieri;

Giù dal vivo di Nazareno Manuel Nicoletti;

Creatura dove vai? di Gaia Formenti e Marco Piccarreda;

Questi i film e documentari disponibili con sottotitoli dal 15 al 21 giugno :

Bar Giuseppe di Giulio Base;

Arrivederci Saigon di Wilma Labate;

Fellini fine mai di Eugenio Cappuccio;

Baikonur, Terra di Andrea Sorini.

I cortometraggi e i film, saranno sottotitolati in lingua inglese, francese e spagnola e saranno visibili sulla piattaforma RaiPlay anche all’estero per tutta la durata della rassegna.

Fare cinema”: un’azione di sistema, ideata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con la finalità di promuovere all’estero, grazie alla rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura, la produzione cinematografica italiana di qualità. Un progetto ambizioso che, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, si avvale di una strategia pluriennale e della partecipazione di attori pubblici e privati dell’industria cinematografica italiana, in particolare di ANICA e Istituto Luce-Cinecittà. “Fare Cinema” è una delle principali azioni strategiche del Piano di promozione integrata “Vivere ALL’Italiana”.

farecinema 2020

Informazioni

Data: Da Lun 15 Giu 2020 a Dom 21 Giu 2020

Organizzato da : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione

In collaborazione con : Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per

Ingresso : Libero


1427