Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

“Dialoghi, sentimenti e storie al tempo della pandemia” (IIC MONTREAL WEBINAR SERIES)

Data:

09/06/2020


“Dialoghi, sentimenti e storie al tempo della pandemia” (IIC MONTREAL WEBINAR SERIES)

Un webinar con Angela Minicucci, General Manager del Réseau Sélection e in particolare di “Jardins d’Italie”, Alfonso Santarpia, Professore di Psicologia all’Université de Sherbrooke (Québec) e Francesco D’Arelli, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Montreal.

Martedì, 9 giugno 2020, 14:30 EST (20:30, Roma)

Registrazione obbligatoria

L’Istituto Italiano di Cultura di Montreal è lieto di presentare il primo di una serie di webinar intitolata “Dialoghi, sentimenti e storie al tempo della pandemia”. Un tempo, quello dei nostri giorni, in cui le voci silenti faticano a ritrovare le occasioni di ascolto, perché sommerse dal frastuono delle notizie clamorose e dell’informazione ripetitiva.

Fra le voci ignorate, v’è ad esempio anche quella dei filosofi, che “dovranno – come ha già scritto Giorgio Agamben – nuovamente entrare in conflitto con la religione, che non è più il cristianesimo, ma la scienza o quella parte di essa che ha assunto la forma di una religione. Non so se torneranno ad accendersi i roghi e dei libri verranno messi all’indice, ma certo il pensiero di coloro che continuano a cercare la verità e rifiutano la menzogna dominante sarà, come già sta accadendo sotto i nostri occhi, escluso e accusato di diffondere notizie (notizie, non idee, poiché la notizia è più importante della realtà!) false” (“La medicina come religione”, Una voce. Rubrica di Giorgio Agamben, Quodlibet, 2 maggio 2020).

In questo tempo di crisi esistenziale, sanitaria e sociale, un tempo per molti di sospensione del pensiero e di cedimento alle paure e alle incertezze più recondite, l’Istituto Italiano di Cultura di Montréal desidera orientare l’attenzione verso le storie e i sentimenti delle persone spesso più silenziose, inascoltate, perché solo queste custodiscono la cultura viva della sofferenza, del disagio quotidiano, dell’esperienza comune dell’umanità. Solo il dialogo, l’ascolto e la forza sensibile della parola possono nutrire la speranza di un’umanità nuova, rinnovata nei sentimenti e nelle disposizioni. Questo è l’umanesimo della nostra civiltà, questo è l’esempio della nostra cultura quotidiana.

Angela Minicucci ha studiato all’International Academy of Design di Chicago, al Miami International University of Art and Design, alla Schulich School of Music of McGill University di Montreal, nonché all’Université du Québec à Montréal e all’Université de Montréal. È stata Presidente di Casa d’Italia a Montréal dal 2011 al 2017 e dal 2018 è General Manager del Réseau Sélection, dirigendo in particolare l’eccellente centro di accoglienza per anziani “Jardins d’Italie”, situato nel quartiere Saint-Léonard e dove confort, vitalità e varietà delle attività si ispirano quotidianamente al vivere all’italiana.

Alfonso Santarpia, originario di Castellammare di Stabia (Italia), è professore di psicologia clinica al Dipartimento di Psicologia dell’Université de Sherbrooke (Québec, Canada). Insegna l’approccio umanistico-esistenziale in psicoterapia e le metodologie di ricerca qualitativa. I suoi lavori di ricerca sono caratterizzati da una sensibilità teorico-clinica di tipo umanistico-esistenziale e si basano sull’investigazione del rapporto fra arte, creatività e salute psicofisica nei contesti delle cure palliative e nelle situazioni tragiche della vita. Attualmente studia le narrazioni sull’esperienza della pandemia Covid-19 di tre aree geografiche (Québec, Francia e Italia). Fra le sue numerose pubblicazioni, si ricordino in particolare: Introduzione alle psicoterapie umanistiche (Introduction aux psychothérapies humanistes, Dunod, 2016); A. Santarpia, E. Brabant, E. Jauffret, J.-L. Mouysset et A. Menicacci, (Online First 2020), “Sur les effets revitalisants de la Danse Mouvement Thérapie dans la rémission du cancer du sein”, Psycho-Oncologie, 13, pp. 191 201; A. Santarpia, M. Romani-Cesaro & C. Simonds (2019). “Hospital clown narratives in paedriatic palliative care”, Journal of Humanistic Psychology (2019), pp. 1-21.

Informazioni

Data: Mar 9 Giu 2020

Orario: Alle 14:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Montréal

Ingresso : Libero


1408