Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Museo di Capodimonte: Mariella Pandolfi, “Sii fedele. Associazioni libere oltre il corona virus”, L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… (22 maggio 2020)

Data:

22/05/2020


Museo di Capodimonte: Mariella Pandolfi, “Sii fedele. Associazioni libere oltre il corona virus”, L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… (22 maggio 2020)

Mariella Pandolfi, antropologa di fama internazionale e professore emerito di Antropologia all’Université de Montréal, nonché membro dell’Advisory Board del Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli, torna a riflettere sull’arte e sullo spazio espositivo del museo. Un cimento della sensibilità, che già la vide impegnata come curatrice della mostra Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire (Napoli, 12 dicembre 2017-11 novembre 2018) a cura di Sylvain Bellenger e Andrea Viliani, un’occasione quella per attingere alle ricchissime collezioni del Museo di Capodimonte e per ideare così lo spazio espositivo proprio di una sua sala.

L’attuale emergenza epidemiologica impone un ripensamento dei musei, immaginandone anche una rifondazione, sempre però memori fedeli della loro origine e storia. La fedeltà diviene così lo sguardo d’orientamento e in tal senso Mariella Pandolfi rivela nel carteggio di Adorno e Alban Berg, due fra gli eminenti protagonisti del Novecento, sentimenti, contraddizioni, asperità, crisi…: tutto necessario per il superamento delle afflizioni dell’umano, troppo umano! “Sei treu, sii fedele! Sussurra Alberich a Hagen nel secondo atto del Crepuscolo degli dei di Richard Wagner. Alcuni decenni dopo, nella corrispondenza fra Adorno e Alban Berg, il musicista ricorda, sul segno dell’ironia disperata l’ambigua postura della federla…”. Continua a leggere>

Informazioni

Data: Da Ven 22 Mag 2020 a Gio 16 Lug 2020

Ingresso : Libero


1405