Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

«Il Genio Vagante», Fabio Scetti - Il nuovo progetto VVV. Come promuovere Valoc', una lingua minoritaria della Valtellina.

Data:

15/03/2018


«Il Genio Vagante», Fabio Scetti - Il nuovo progetto VVV. Come promuovere Valoc', una lingua minoritaria della Valtellina.

La serie d’incontri, intitolata «Il Genio vagante: Italiani di arte, lettere, scienze... nel mondo», è uno spazio di confronto e di dialogo culturale che l’Istituto Italiano di Cultura ha concepito esclusivamente per i giovani italiani nel mondo. Italiani che, al di là di ogni orientamento, sono portatori di saperi accumulati in Italia e che nel diffonderli seguono, anche a loro insaputa, una disposizione o una vocazione di antica origine: lo scambio generoso di cultura, confortato da un vivo senso di umana comprensione.

15 Marzo 2018, 18:00 - Entrata libera
Istituto Italiano di Cultura di Montreal
1200, Ave. du Dr Penfield
Conferenza in lingua italiana

Questa presentazione si basa su un nuovo progetto di lessicografia e fornisce importanti informazioni sui complessi problemi dei parlanti di una lingua minoritaria, parlata in un particolare contesto di contatto linguistico nel nord della Lombardia - in Val Masino, una valle laterale situata in Valtellina. La Lombardia è una regione non autonoma in Italia e l'italiano è l'unica lingua ufficiale. Non ci sono politiche che aiutano a promuovere altre lingue. Questo nuovo progetto VVV (Vocabolär del Valoc' de la Val Mäśen) è stato sviluppato per rispondere alla necessità di difendere una lingua che è "minacciata" e "ha bisogno di conservazione". Per questo motivo, il nostro gruppo di lavoro sta sviluppando il nuovo vocabolario ufficiale basato sulla ricerca antropologica e dialettologica tra i parlanti di tutte le età che vivono nel territorio. Questo approccio metodologico ci ha permesso di osservare l'uso dei parlanti di Valoc’ e di osservare la trasmissione di questa lingua da una generazione all'altra. Le nuove generazioni stanno combattendo contro vecchi discorsi sul fatto che il Valoc’ sia inutile. Grazie a questo progetto, è stato possibile analizzare l'evoluzione di della lingua nel suo particolare contesto di contatto linguistico. Tuttavia, è stata analizzata anche l'influenza dell'italiano come lingua dominante nella pratica quotidiana. Il nostro contributo ci porta a una riflessione su come le lingue in via di estinzione soffrono in una società in cui le lingue hanno bisogno di potere, prestigio e status per sopravvivere, ma dove la conservazione è possibile solo sviluppando una norma, uno standard.

Fabio Scetti
Il 15 aprile 2014 difende il suo Dottorato in Scienze del Linguaggio presso l'Università Paris Descartes - Paris V (Sorbonne - Paris - Cité). È affiliato al Laboratorio CLESTHIA dell'Université Sorbonne-Nouvelle di Parigi e ha scritto una tesi in Sociolinguistica sotto la direzione di Christine Deprez, sull’evoluzione della lingua portoghese parlato nella "comunità portoghese" di Montreal in Canada. Dal 2013 ha insegnato in diverse università parigine. Dal 2015 lavora per vari progetti su lingue minoritarie parlate nelle Alpi italiane. Fabio si interessa principalmente delle pratiche linguistiche, delle lingue “minoritarie” o che si trovano in situazioni di “minorazione” e della difesa dei patrimoni linguistici.

Informazioni

Data: Gio 15 Mar 2018

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Montréal

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Montréal 1200 Av.

1058