Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_montreal

«Il Genio Vagante», Georgia Cardosi - Design e capacità adattive nei quartieri informali (bidonvilles): Il caso studio del Toi Market, a Nairobi (Kenya).

Data:

20/02/2018


«Il Genio Vagante», Georgia Cardosi - Design e capacità adattive nei quartieri informali (bidonvilles): Il caso studio del Toi Market, a Nairobi (Kenya).

La serie d’incontri, intitolata «Il Genio vagante: Italiani di arte, lettere, scienze... nel mondo», è uno spazio di confronto e di dialogo culturale che l’Istituto Italiano di Cultura ha concepito esclusivamente per i giovani italiani nel mondo. Italiani che, al di là di ogni orientamento, sono portatori di saperi accumulati in Italia e che nel diffonderli seguono, anche a loro insaputa, una disposizione o una vocazione di antica origine: lo scambio generoso di cultura, confortato da un vivo senso di umana comprensione.

20 Febbraio 2018, 18:00 - Entrata libera
Istituto Italiano di Cultura di Montréal
1200 Av. du Dr Penfield
Conferenza in lingua italiana

La rapidissima urbanizzazione in corso nei paesi in via di sviluppo é caratterizzata dalla proliferazione di bidonville. 863 milioni di persone nel mondo abitano bidonvilles, ma il loro numero é destinato ad aumentare, specialmente in Africa. Le politiche urbane ed abitative degli ultimi cinquant’anni anni non hanno ridotto né arginato il fenomeno, piuttosto, hanno spesso cercato risoluzione al “problema degli slums”, e alla povertà correlata, con violenti sfratti e demolizioni. In particolare le autorità nazionali ed urbane in Kenya non possiedono strumenti adeguati per migliorare le condizioni di vita negli slum, né per guidare lo sviluppo urbanistico futuro secondo percorsi sostenibili. Gli esperti convengono sulla necessità di comprendere a fondo le dinamiche sociali, politiche e spaziali che determinano la formazione, l’aumento e l’estensione degli slums nelle metropoli.

Attraverso l’esplorazione del caso studio longitudinale di Toi Market, un mercato informale di Nairobi, localizzato a Kibera, la bidonville piu’ estesa dell’Africa orientale, identifichiamo i processi di organizzazione spaziale e relative strategie d’adattamento in condizioni di insicurezza fondiaria, alla scala di comunità. Lo studio longitudinale si é svolto attraverso numerosi soggiorni a Nairobi nel 2004, 2007, 2008, 2011 e 2016. Un’intensa attività investigativa ha avuto luogo in collaborazione con la comunità locale e con l’università Jomo Kenyatta of Agriculture and Technology. Numerose interviste hanno avuto luogo con membri della comunità, rappresentanti di autorità urbane e organizzazioni attive sul terreno.

Georgia Cardosi é un architetto italiano che vive a Montréal dal 2010. Ha conseguito la laurea magistrale in architettura all’Università la Sapienza di Roma nel 1997, con la tesi “Riqualificazione delle infrastrutture e dei servizi urbani nella regione sud-ovest dell'area metropolitana romana” diretta dall’architetto Luigi Pellegrin. Presso lo studio Luigi Pellegrin e Associati di Roma ha lavorato, come stagista e architetto junior, dal 1996 al 2002, fino alla morte del maestro, partecipando come co-autore alla sua ultima e piu’ importante pubblicazione. Iscritta all’ordine degli architetti di Latina dal 1998, é specialista in “Riqualificazione delle infrastrutture e degli insediamenti per la cooperazione e lo sviluppo”, master conseguito al Politecnico di Milano nel 2004, e in “Urban Design and Housing”, master conseguito all’Università McGill di Montréal nel 2011.

Vanta un’esperienza di 13 anni in Italia come architetto e urbanista, con incarichi pubblici per il recupero urbano del centro storico e di altri due quartieri della città di Latina, e un’esperienza di piu’ di due anni come assistente d’architettura a Montréal, presso lo studio Ruccolo+Faubert Architectes, fino al 2014. Qui si occupa di residenze sociali, e progetta la nuova sede dell’organismo Projets Autochtones Québec a Montréal, centro di accoglienza notturna e camere di transizione per autoctoni a rischio itineranza, costruito nel 2016. Dal 2004 viaggia in Sri Lanka per la riconstruzione Post-Tsunami, e in Kenya per occuparsi di sviluppo urbano e del fenomeno delle bidonville. Partecipa come conferenziere ad eventi internazionali a Kampala, Londra, Nairobi, Montreal, e Toronto. A Nairobi, dal 2004 svolge lavoro sul terreno presso la comunità “informale” del Toi Market, caso studio della ricerca di dottorato, su cui realizza importanti pubblicazioni. Attualmente é candidata al dottorato, assistente di ricerca e d’insegnamento alla Faculté de l’aménagement della Université de Montréal. É membro dei gruppi di ricerca internazionali: Groupe de recherche IF (grif), UdeM; Innovation and Research for Reconstruction (i-Rec), UdeM; e Observatoire universitaire de la vulnérabilité, de la résilience et de la reconstruction durable (Œuvre Durable) du Canada.

Informazioni

Data: Mar 20 Feb 2018

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Montréal

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Montréal 1200 Av.

1039